Rognoni al bacon

(Ricetta tratta dal libro Crème & châtiments. Recettes délicieuses et criminelles d’Agatha Christie, di Anne Martinetti e François Rivière)

Ingredienti per 4 persone;

Tempi di preparazione: 50 minuti circa (più il tempo della marinatura che è di almeno 24 ore)

2 rognoni di vitello

4 fette di bacon tagliate spesse

2 scalogni tritati finemente

200 gr di funghi cremini tritati

1 bicchiere di Maidera

Olio extra-vergine di oliva

Sale e pepe

Aceto bianco (per la marinatura)

Il giorno prima della preparazione separa le parti grasse che circondano i reni e conservale in frigo: serviranno come grasso di cottura nella fase successiva.

Taglia i rognoni in senso verticale e lavali con molta cura sotto l’acqua corrente. Poi con un coltellino affilato spellali e privali della parte interna bianca e spugnosa. A questo punto, mettili in una terrina colma di acqua fredda e di aceto bianco (4 cucchiai di aceto per ogni ½ kilogrammo di frattaglia) e lascia marinare in frigorifero per 24 ore.

Trascorso il tempo di marinatura, riduci a piccoli dadini il grasso del rognone che hai conservato e lascialo sciogliere a fuoco dolce in una padella con un goccio d’olio. Intanto, Preriscalda il forno a 180 gradi.

Taglia a dadini regolari il rognone e a listarelle il bacon. Quando il grasso sarà completamente fuso, versa i dadini di rognone e le listarelle di bacon e fai rosolare per 5 minuti, profumando con una macinata di pepe. Poi versa il composto in una pirofila e lascia riposare nel forno spento, ma precedentemente pre-riscaldato.

Nel frattempo, nella stessa padella in cui hai soffritto il rognone con il bacon, aggiungi gli scalogni tritati. Quando iniziano a imbiondire unisci il trito di funghi cremini e sfuma con il bicchiere di Maidera. Fai ridurre il liquido completamente e lascia cuocere fino a ottenere una salsa morbida dove i funghi saranno quasi completamente disfatti.

Unisci alla salsa di funghi il composto di rognoni e bacon; poi versa in un piatto fondo e servi caldo accompagnando con pane tostato.

Le mie modifiche alla ricetta…

-Ho ridotto il tempo di marinatura: 12 ore invece che 24

-Non ho utilizzato le parti grasse come condimento, ma ho aggiunto più olio evo

-Oltre che champignon e cremini, ho utilizzato anche funghi shitake (perché li avevo in frigo da un po’)

-Io ho utilizzato il vino Madeira, ma credo che anche un Marsala (o un Vin santo o un Passito) possa andar bene.

 

 

Una risposta a “Rognoni al bacon”

  1. Dima eliana dice: Rispondi

    Hai veramente un blog carino

Lascia un commento